Chi Siamo

Siamo RENATO GASTALDO e PIERO MERLINO fondatori e titolari di Evomach.

L’idea nasce nel 2014 perché volevamo a tutti i costi colmare una “falla” di mercato riscontrata nell’offerta ai nostri clienti.

Entrambi infatti, abbiamo alle spalle oltre 25 anni di esperienza sul campo come consulenti e rappresentanti nel mercato della lavorazione della lamiera.

IL PROBLEMA DI MERCATO DA RISOLVERE

Nonostante le importanti casate produttrici che rappresentavamo e le numerose scelte tecnologiche a disposizione nel nostro portafoglio di macchine per la piegatura, negli ultimi periodi avevamo visto crescere le richieste di macchinari più funzionali all’attività, soprattutto nel comparto industriale.

In pratica: le aziende avevano bisogno di piegatrici più veloci, più precise, più semplici, ma soprattutto più sicure.

Un’esigenza che all’epoca non eravamo in grado di soddisfare.

Il più grande nodo da sciogliere era quello di poter lavorare le lamiere, in particolare quelle di grandi dimensioni, senza impiegare più persone che sono sempre costrette ad accompagnare MANUALMENTE i manufatti a causa del “effetto vela” che si crea durante la piegatura.

Una pratica tipica delle piegatrici classiche che però, seppur di uso comune, comporta degli oggettivi svantaggi organizzativi e produttivi all’attività aziendale.

IL PROBLEMA DI MERCATO DA RISOLVERE

Individuata questa problematica, ci siamo messi a cercare una soluzione che potesse soddisfare i nostri clienti. Volevamo trovare una nuova tecnologia per la piegatura lamiere che colmasse questo buco, che però, almeno sul mercato italiano, non era rintracciabile.

Fu così che abbiamo iniziato ad allargare i nostri orizzonti, cercando all’estero.

Ecco che in poco tempo abbiamo scoperto che in Germania esisteva SCHROEDER GROUP, azienda molto importante del settore, conosciuta soprattutto per le piegatrici tangenziali automatiche e la piegatura “a bandiera”.

Una tecnologia dove la lamiera, anziché essere sostenuta manualmente, è sempre appoggiata su un tavolo a sfere e viene lavorata in maniera totalmente automatica dalla macchina stessa.

In altre parole, una volta programmata, la piegatrice svolge tutto in autonomia, in maniera estremamente precisa, più velocemente e in totale sicurezza.

Se per la lattoneria, che tratta materiali diversi, questo tipo di tecnologia era la prassi, per il comparto industriale italiano, tutto questo era ancora fantascienza.

BINGO! Era quello che stavamo cercando.

L’idea di base era molto semplice.

Se da un lato avremmo continuato a svolgere la nostra attività di consulenti, rappresentando le aziende per cui abbiamo sempre lavorato, dall’altro avevamo la soluzione innovativa di SCHROEDER GROUP; in questo modo avremmo soddisfatto le esigenze di chiunque.

Ma c’era un piccolo “intoppo”…

SCHROEDER GROUP, per politiche interne non eroga mandati a rappresentanti, ma utilizza la formula del “dealer” (distributore).

In pratica, se volevamo importare e rivendere questa tecnologia in Italia, dovevamo attrezzarci e presentarci come rivenditore, con un’azienda strutturata, almeno con servizio assistenza e ufficio amministrativo…

ECCO CHE NASCE EVOMACH!

L’inizio in realtà fu più difficile del previsto perché sia io che Piero, ci siamo trovati a dover affrontare qualcosa che non avevamo calcolato.

Se infatti dalla consulenza emergeva che un macchinario SCHROEDER GROUP si dimostrava essere la soluzione migliore, non conoscendo il nuovo marchio e questa nuova tecnologia che potevamo fornire, c’era molta resistenza nel nostro interlocutore.

In pratica, se prima non potevamo soddisfare un problema, ora che avevamo la soluzione eravamo bloccati dalla diffidenza verso questa novità nella piegatura lamiere.

Quasi come fosse troppo bello per essere vero.

Fortunatamente i tanti anni di lavoro nel settore ci hanno ripagato. Dalla nostra avevamo il fatto di essere riconosciuti come seri professionisti dalle grandi competenze tecniche e di conseguenza, essere visti come quelli che sanno ciò che dicono e di cui ci si può fidare.

È per questo che, nonostante qualche difficoltà, siamo riusciti in questi anni a introdurre sempre più il concetto di piegatura a bandiera anche nel ramo industriale del settore.

COME SIAMO EVOLUTI

L’importante crescita che Evomach ha avuto in poco tempo nel mercato è stata presto notata, tanto da essere stati contattati direttamente anche da altre importanti casate, produttrici di macchine per la lavorazione lamiere.

Tra questi c’è JORNS, marchio svizzero presente da oltre 35 anni e ben radicato nel mercato italiano della piegatura lamiere, in particolare per LATTONERIA, che ci ha selezionati come unico Dealer di riferimento in Italia.

Oggi Evomach non è più una semplice idea, è un’azienda a tutto tondo.

Siamo specializzati nella piegatura lamiere per la lattoneria e il comparto industriale ma possiamo intervenire sull’ottimizzazione di tutto il processo produttivo, dal taglio (con le tecnologie KRASSER) all’immagazzinamento e stoccaggio (con le tecnologie BOCKELT-TOWER) alla profilatura (con le tecnologie NEW TECH MACHINERY)

PERCHÉ SCEGLIERCI

I punti di forza che sono certo abbiano contribuito alla crescita esponenziale di Evomach, sono i nostri valori:

  • Farti ottenere un ritorno sull’investimento
  • Offrirti etica e grande competenza
  • Fornirti un servizio personalizzato

Hai bisogno di ottimizzare i processi di piegatura per le tue lamiere?

Affidati alla consulenza EVOMACH!